MASSETTO CELLULARE ALLEGGERITO

Leggero, Resistente...e non solo!

Massetto Cellulare Alleggerito

Il cemento cellulare viene utilizzato soprattutto come:

  • Base isolante
  • Massetto leggero posto come rasatura a livello di tubi
  • Supporto al massetto autolivellante, di cui riduce lo spessore e il peso.

 

Inoltre il cemento cellulare migliora nettamente lo smorzamento acustico al calpestio, dovuto alla sua struttura discontinua e debole meccanicamente:

Isolamento termico:

d300 kg/mc 
d400 Kg/mc
d500 Kg/mc
d600 Kg/mc
0,062 Kal/m/h/0°
0,08 Kal/m/h/0°
0,09 Kal/m/h/0°
0,011 Kal/m/h/0°

 

Il cemento cellulare leggero è ottenuto dalla miscelazione di boiacche di cemento, con una schiuma bianca realizzata con uno speciale macchinario. Modificando il rapporto schiuma/cemento, è possibile ottenere densità che variano da 300 a 1600 kg./mc: si possono quindi miscelare calcestruzzi leggeri con:

  • Elevate caratteristiche di isolamento termoacustico
  • Buona resistenza meccanica
  • Resistenza al fuoco
  • Resistenza al gelo

Il cemento cellulare viene usato come massetto alleggerito per la realizzazione di sottofondi isolanti di capannoni industriali, terrazzi o lastrici solari, coperture piane, sottofondi di pavimenti e riempiture leggere in genere.

Mediante l'utilizzo di massetto isolante termoacustico con cemento cellulare leggero di idoneo spessore e densità, è possibile ottenere il giusto coefficiente di trasmissione termica (K) ed una adeguata resistenza alla compressione, per cui è possibile il completamento della mesa in posa di pavimentazioni a regola d'arte.

Caratteristiche e Vantaggi del Cemento Cellulare Leggero:

Densita minima
Densità massima
Isolamento Termico
Isolamento Acustico
Resistenza al fuoco
Resistenza al gelo
Kg. 300/mc
Kg. 1600/mc
elevato
buono
non infiammabile
eccellente

 

Informazioni utili cappotto termicoIl massetto generalmente è composto da tre materiali utilizzati in opportune proporzioni: cemento, inerte (sabbia e/o ghiaia, ad esempio) e acqua. Il dosaggio dei vari elementi varia in base all'ambiente esterno e alla locazione che esso avrà (interno o esterno, a scopo civile o industriale). Molto spesso vengono usati additivi o altri materiali in aggiunta a quelli tipici (esempi comuni sono il polistirolo, usato per alleggerire il massetto, o il quarzo, utilizzato per lisciarlo e renderlo più tenace). Per rinforzarlo e renderlo più collaborante si può utilizzare una rete in ferro, come nel caso di solai in calcestruzzo.